venerdì 23 settembre 2011

Vernissage mostra "Sentieri" sculture di Carlo D'Oria

L’ Uomo, le sue passioni, le sue contraddizioni, solo e in relazione con gli altri. La galleria Boursier Contemporary Art ospita dal 5 ottobre al 15 novembre a Torino in Piazza Cavour 2 a Torino,  la personale dello scultore Carlo D’Oria dal titolo “Sentieri”, una mostra antologica che racchiude tutta la sua ricerca artistica dagli anni ’90 ad oggi.



D’où venons-nous ? Que sommes-nous ? Où allons-nous ?. Così si intitola la grande opera finale, e testamento spirituale, di Gauguin (del 1897-98). Questo è il primo riferimento alla storia dell’arte che mi è venuto in mente pensando al lavoro di Carlo D’Oria. Ovviamente non c’è nessun rapporto diretto, ma è vero che si potrebbe utilizzare un titolo del genere anche per definire il tema di fondo che caratterizza fin dall’inizio la ricerca dell’artista, che in termini molto diversi  e strettamente attuali rimette in gioco la questione sempre inesorabilmente fondamentale della connessione fra l’uomo e la dimensione spazio- temporale. Le tre domande si possono sintetizzare così: perché siamo in questo mondo e qual è il nostro destino individuale e collettivo? 
E  già solo  il fatto di affrontare oggi, in modo chiaro e diretto (e senza slittamenti retoricamente simbolici) un problema di tale portata esistenziale, è un titolo di merito. Il merito è quello di una scelta controcorrente rispetto alla ancora dominante deriva postmoderna. 
E proprio in questo senso, penso che si debba citare anche un altro grande come Alberto Giacometti, certamente amato da D’Oria, e che probabilmente  lo ha influenzato, non stilisticamente, ma per la sua mirabile  e ossessiva angoscia umanistica, incentrata sulla situazione dell’uomo in rapporto al suo contesto di vita, al suo “esserci” nel mondo. Anche D’Oria sente profondamente il fascino melanconico e inquietante degli individui immersi nella loro solitudine e sospesi in realtà desolate.”
Così il professore Francesco Poli introduce il suo pezzo critico nel catalogo della mostra, la quale racchiude quattro dei cicli più significativi del lavoro dell’artista : “Le linee di confine”, “Le ferite”, “Il potere” e “Le tracce”.



TITOLO MOSTRA:  “Sentieri” Carlo D’Oria a cura di Francesco Poli.

Vernissage:  mercoledì 5 ottobre 2011 dalle ore 18.

Periodo mostra:  5 ottobre – 15 novembre 2011

Location: Galleria  Boursier Contemporary Art
                 P.zza Cavour  2
                 10123  Torino
                 Tel. 011 19700113 – Fax  011 19702589
                 www.galleriaboursier.itinfo@galleriaboursier.it

Orario:  Lunedì - Sabato   16 – 19,30
              Domenica  su appuntamento

Ufficio  stampa:  Galleria Boursier
                           Tel. 011 19700113
                           info@galleriaboursier.it

1 commento:

Giuseppe ha detto...

Ciao, sono Giuseppe Santoro, autore di cervelliamo, blog a carattere sociale e partecipativo
http://cervelliamo.blogspot.com/

Stiamo cercando nuovi collaboratori per ingrandire il blog ed i suoi contenuti.

Attualmente siamo più di 25 e, notando il modo con cui scrivi sul tuo blog, volevo proporti di collaborare con noi scrivendo articoli di tua scelta, in maniera gratuita e libera, facendoti altresi guadagnare dai tuoi articoli..

Il tutto viene remunerato mediante il sistema adsense di google, facile, veloce e sicuro.

Offriamo articoli a pagamento da 25 euro l'uno, da pubblicare direttamente sul tuo blog.

Mettiamo a disposizione la nostra esperienza per ottimizzare i guadagni dei nostri collaboratori.

Potrai usare cervelliamo come se avessi un secondo blog, trattare svariati argomenti e conoscerai gli altri membri del team su facebook, in un gruppo creato appositamente per condividere i contenuti scritti da ognuno di noi.

Siamo presenti nei maggiori network della rete, siamo su google news, c'è la fan page su facebook ( http://www.facebook.com/cervelliamofan ) con più di 1750 persone dove andranno gli articoli di tutti.

Quello quello che dovrai fare è scrivere e pubblicare, proprio come fai sul tuo blog!.

Se ti piace l'iniziativa, contattami via email o direttamente da facebook.

http://www.facebook.com/cervelliam0

Ti aspetto
Giuseppe